“Anche in Svizzera oro intriso di sangue”

Articulo di 20 Minuti in Ticino su Maxima Acaupe

Articulo di 20 Minuti in Ticino su Maxima Acaupe

L’appello di Associazione per i popoli minacciati e LAMMP.org alla Valcambi di Balerna: “Si impegni per cambiare la situazione in Perù”

BERNA/BALERNA – Anche l’oro che arriva in Svizzera fa scorrere sangue nei paesi del Terzo Mondo. È quanto emerge dalla testimonianza di Maxima Acuña, una peruviana che oggi ha raccontato la sua esperienza a Berna in un incontro con la stampa organizzato dall’Associazione per i popoli minacciati assieme al Latin American Mining Monitoring Programme. Nel suo paese la donna si sta battendo per tenere quel poco che possiede: un terreno che aveva comprato, nel 1994, assieme a suo marito. Il possedimento è infatti attualmente tra quelli minacciati, come racconta lei stessa, dall’ampliamento di Yanacocha, una delle più grandi miniere peruviane per l’estrazione dell’oro. Maxima, come altri cittadini della regione, non è però disposta a perdere la sua terra e per questo starebbe subendo minacce, intimidazioni e gesti di violenza.

Ora la donna è giunta in Svizzera, dove domani si recherà all’Organizzazione delle Nazioni Unite a Ginevra per denunciare la situazione. Ma la Svizzera è anche il paese in cui ha sede una delle maggiori acquirenti dell’oro proveniente dalla miniera di Yanacocha. Negli scorsi anni, come rendono noto le due organizzazioni non governative, fino al 70% del metallo esportato dall’impianto peruviano sarebbe infatti stato consegnato alla Valcambi di Balerna.

La raffineria ticinese in questione non è accusata di procurarsi l’oro nella miniera peruviana ma viene piuttosto invitata a intervenire presso la Yanacocha, perché si possa giungere a una soluzione pacifica della situazione. La Valcambi, affermano le due ong, dovrebbe pertanto impegnarsi affinché in Perù venga rispettata la volontà dei cittadini.

Sulla questione la società di Balerna, da noi contattata, non rilascia comunque nessuna dichiarazione.

Guarda questo video é in inglese

Maxima Acuña de Chaupe: the defender of the water – from Mama Tierra on Vimeo.

Fonte: http://www.tio.ch

Mama Tierra

May 18th, 2014 View Profile

Supporting indigenous people, saving mother earth!

Leave a Reply